30 gennaio 2015

Ospiti a cena: cosa mi invento?

Buongiorno ragazze.
Oggi voglio mostrarvi l'idea che ho avuto per la cena che sto organizzando. E' la prima volta che questo gruppo di amici viene a trovarci nella nostra nuova casetta e così, potevo forse restarmene con le mani in mano? Ovvio che no! Amo realizzare dei segnaposto che siano anche un piccolo dono per gli ospiti ed oggi voglio farvi vedere cosa ha partorito la mia mente. ;) Ho preparato dei biscotti al burro e poi li ho inseriti in un vasetto di vetro carinissimo. Con la Dymo ho, poi, creato la scritta "welcome" ed un fiocchetto ha "sigillato" il barattolo.


Sapete che amo preparare sempre una tavola elegante, ma al tempo stesso semplice. Ho pensato che questo segnaposto di benvenuto fosse il più adatto. Le foto che vedete le ho scattate durante la "prova generale" della mia mise en place. Si avete letto bene: faccio sempre la prova prima di una cena! Ehehehe...


Io ho utilizzato biscotti friabili al burro, voi potete utilizzare qualunque altra cosa riesca ad entrare nel barattolo! Caramelle, cioccolatini, ecc ecc... 

ph VIVRE SHABBY CHIC - Tutti i diritti riservati

Domani sera scoprirò se l'idea sorprenderà piacevolmente i nostri amici, vi farò sapere! ;) Voi, intanto, restate sintonizzate: nei prossimi giorni tante, tante, tantissime novità... 

Buon Fine Settimana!



28 gennaio 2015

Parigi: voglia di partire.

Sono ferma, immobile, pietrificata quasi. Ho bisogno di staccare la spina. Sto progettando una piccola fuga. Avete presente quell'apatia che a volte prende quando tutte le giornate sembrano identiche? Bene, ecco come mi sento in questo periodo. Ve l'ho detto: dopo il Natale l'inverno è una vera palla!


Pensavo ai mercatini delle pulci, pensavo ai macarons, stavo pensando alla Tour Eiffel. Sto cercando un volo, ma vi confesso che prenderei l'auto all'istante e via, senza programmi e senza prenotazioni. Quando arriva la sera il b&b più vicino può ospitarci e poi, il mattino seguente, si riprende il viaggio. Non è tanto la destinazione quando l'avventura del viaggio stesso: vagare per i centri storici del nostro bellissimo paese Italia. Partire, scoprire nuovi posti, viaggiare.


A volte per viaggiare basta un nuovo libro da leggere. A volte. Altre volte, invece, no. Non è abbastanza. E così non si può restare fermi ad aspettare il momento giusto: si rischia di non vivere mai. L'attesa è il nostro più grande inganno, dobbiamo vivere. E dobbiamo farlo ora. Altrimenti la vecchiaia ci sorprenderà ad aspettare un qualcosa che non arriverà mai.


Ho voglia di partire. Sì, Parigi. Ancora una volta. Avete qualche indicazione? Ci sono posticini poco noti, magari, che avete scoperto durante i vostri soggiorni e che vale la pena visitare? Fatemi sapere!

Credits

- Paris is always a good idea -


Un abbraccio e buon mercoledì!





26 gennaio 2015

Arredo e Decoro "Low Cost": decorare con i fiori.

Buongiorno!
Oggi torna un appuntamento speciale su Vivre Shabby Chic: la rubrica Arredo e Decoro " Low Cost".   E' passato qualche mese dall'ultimo post dedicato e per riprendere alla grande, con questo post, vi porto nel mondo dei Fiori ( si vede molto che attendo con ansia l'arrivo della Primavera? ). Guardate che delizioso tutorial ho scovato su Pinterest.


Un bel modo di utilizzare i fiori in casa, non pensate? Anche se non sono particolarmente innamorata delle rose trovo che queste lettere siano davvero romantiche ed originali. Ma non è finita qui: guardate come potete utilizzarle...

Credits

Mettetele in cornice! Chi mi segue lo sa che ho un debole per le lettere in cornice, ricordate il mio tutorial? Non avevo utilizzato fiori, ma stoffa... ( per leggere il post, vai QUI ). L'idea di usare i fiori, però, mi piace molto. Mi tornerà sicuramente utile quando inizierò ad arredare la mia zona notte.

Se avete perso i vecchi post della rubrica Arredo e Decoro "Low Cost", vi lascio in basso i link di collegamento:

Pedane in legno che diventano staccionata, clicca QUI
Uno stampo per il pavimento in legno, clicca QUI
Rullo effetto wallpaper, clicca QUI
Pavimento per il giardino FaiDaTe, clicca QUI


Buon inizio di Settimana! 





21 gennaio 2015

Steller, storie attraverso immagini.

Oggi voglio parlarvi di un'applicazione per smartphone che mi ha letteralmente stregata. Come avrete intuito dal titolo del post mi sto riferendo a Steller. Ognuno di noi ha una storia da raccontare e perché non farlo attraverso immagini? Steller è proprio questo, una raccolta di storie narrate con le foto.

Story  by Oruga San, click here to see more
L'ho scoperta la scorsa estate e devo dire che all'inizio l'avevo trascurata un pò, ma ultimamente l'ho rivalutata. Proprio qualche giorno fa ho pubblicato il mio secondo racconto ed ha avuto un discreto successo. Il team di Steller mi ha inviato una email complimentandosi per le immagini dei miei lavori ed informandomi che la mia storia sarebbe stata pubblicata da loro nella raccolta Spaces. In verità, mi sono accorta che è stata condivisa anche nella loro bacheca "Architecture and Interior Design" su Pinterest.

Story by Tiffany Mitchell, click here to see more
Ne sono stata davvero felice e lusingata. Steller è una finestra affacciata sul mondo intero. E' una app utilizzata da persone di ogni nazionalità. Forse per questo sono stata così felice che la mia storia, in poche ore, abbia ricevuto tanti click e tante condivisioni.

Story by Stephen Brown, click here to see more
Da quando il mio blog è online, la fotografia è entrata prepotentemente nella mia vita ed ha cambiato radicalmente il mio modo di vedere le cose. L'occhio si è allenato a cogliere particolari che prima mai avrebbe notato.

Story by Fiona Reid, click here to see more
Su Steller si può trovare di tutto. L'app ha diverse sezioni, suddivise per argomento: Food + Drinks, Creative, Places, DIY, Style, Animal Kingdom, Spaces...  Se non la conoscete ancora, vi consiglio di scaricarla. Vi basterà registrarvi, creare un profilo e potrete iniziare subito a scrivere la vostra storia!

Story by Alexander Maier, click here to see more
Se volete seguirmi anche su Steller, cliccate sull'icona "search" e nella sezione "Utenti" digitate VivreShabbyChic. Per chi non ha la possibilità di scaricare l'applicazione sul proprio telefono cellulare, vi lascio in basso il link per curiosare comunque attraverso il computer.

Clicca QUI per vedere il mio profilo su Steller.


Buon divertimento!



19 gennaio 2015

Luci da esterno: American garden style.

Non so voi, ma appena il periodo Natalizio giunge al termine io inizio a detestare l'inverno. Il freddo, la pioggia, le giornate corte: che noia! L'unica cosa che mi conforta è la possibilità di restare in casa la sera, dopo i mille impegni di lavoro, accendere il fuoco, ascoltare un pò di sana musica e navigare online. Sapete che non riesco a stare ferma. Un progetto terminato ed uno nuovo già ideato! Son fatta così e poi come si dice? Chi si ferma è perduto! Ho iniziato ad immaginare alcuni particolari del mio giardino e cercando ispirazioni guardate un pò cosa ho trovato...

Ora non ditemi che non le amate anche  voi! Queste luci da esterno sono fantastiche: me ne sono innamorata subito.  Sono così decorative e particolari che non solo svolgono un ruolo di grande utilità illuminando magari una cena in giardino, ma anche perché creano quell'effetto romantico e vintage che io assolutamente adoro.


Qui in Italia non si trovano con facilità, fortuna che c'è il web! Su Etsy ho scovato qualche venditore che le ha disponibili, però vi avverto non sono molto economiche. Un filo di luci da 16m viene a costare circa 90 euro, in più c'è bisogno di un adattatore. E' un piccolo investimento che, almeno per me, vale la pena fare.


Questo tipo di illuminazione è spesso utilizzata, in Italia, nelle cerimonie importanti; nei matrimoni in stile vintage e retrò per esempio, ma anche in alcuni allestimenti per feste di compleanno. In America, invece, non c'è giardino che non le abbia! Ho imparato ad apprezzare la moda Americana ed alcuni loro usi e costumi già da qualche tempo. Queste luci le devo avere! *_*

Credits
Insomma, ecco il mio giardino: barbecue, buon cibo, musica, amici e queste luci ad illuminare la serata. Un bel progetto, che ne dite? Mi prudono le mani... Primavera dove sei? Ehehe...

Buon inizio di settimana!




16 gennaio 2015

Recipe: Tortino dolce salato.

Buongiorno,
oggi vi mostro il mio ultimo esperimento in cucina. Ho comperato, tempo fa, alcuni stampi in porcellana che non avevo ancora mai utilizzato. Ieri mi son finalmente convinta ed ho inventato una ricetta che ora vi propongo. In realtà, ho deciso di pubblicare questo post solo per l'aspetto dei due tortini; del sapore, invece, non sono affatto sicura. Ho, da sempre, il brutto vizio di realizzare dolci dall'aspetto gradevole, ma ahimè immangiabili.


Avete letto bene sì, ho utilizzato il termine "inventare". Perché la ricetta per questo mio Tortino dolce salato è nata davvero dal nulla. Avevo in casa farina, zucchero, uova e poi ho iniziato a creare. Ma ora basta chiacchiere, passiamo ai fatti.


Ingredienti: 

- 100 gr. di Farina 0
- 100 gr. di Zucchero
- 1 Uovo
- 1/2 bicchierino di Olio Extra Vergine di Oliva
- 30 gr. di Arachidi
- 10 gocce di succo di Limone
- 20 gr. di Burro.
- Stampi per tortini


Procedimento:

Per prima cosa ho battuto l'uovo con lo zucchero; poi ho aggiunto farina, olio e succo di limone. Ho tritato finemente gli arachidi e li ho uniti all'impasto. Ho imburrato ben bene gli stampi ed ho versato all'interno il composto. Per la cottura con forno ventilato: 220 gradi per 8-9 minuti.



ph VIVRE SHABBY CHIC - Tutti i diritti riservati

Una ricettiva facile e veloce. Davide ha divorato tutto in pochi minuti... Ed è sopravvissuto! Quasi quasi mi vien voglia di continuare con queste prove ai fornelli: povero Lui! Sarà la mia cavia! Ehehehehe...

Buon fine settimana, ragazze!





14 gennaio 2015

Runners e Tovaglioli "fai da te".

Oggi voglio parlarvi dei miei runners e tovaglioli. Cercando online, ma anche in giro per negozi specializzati non ho ancora mai trovato un tipo di prodotto che possa andar bene per casa mia. Adoro allestire belle tavole per i miei pranzi e per le cene, dunque non posso ( ...soprattutto non voglio ) accontentarmi di tovaglie dai tessuti e colori ( per non parlare delle fantasie! ) banali.


Vi mostro alcuni scatti della mia tavola Natalizia. Il runner ed i tovaglioli che vedete sono stati interamente realizzati a mano. Non è stato difficile, anzi. In questo modo si può avere una tipologia di prodotto adatta a tutte le nostre esigenze.


In base alla misura del tavolo potrete realizzare il runner che fa per voi. Potrete decidere la larghezza, la lunghezza, il tipo di tessuto, il colore. Insomma potrete personalizzarlo al massimo. Io ho scelto un bel linone di colore crema e poi ho acquistato un nastro in pizzo, della stessa tonalità, che è stato cucito tutt'intorno il perimetro della stoffa del runner e dei tovaglioli.

ph VIVRE SHABBY CHIC - Tutti i diritti riservati
Trovo sia un'idea semplice, ma di grande effetto. Ne ho realizzati altri, di diverse dimensioni, stoffa e colore. E sono davvero felice del risultato. Felice perché ho finalmente quello che cercavo e poi perché è un altro prodotto, per la mia casa, interamente handmade! Cosa desiderare di più?

Buon mercoledì, amiche!

P.S. Per consulenze d'arredo, informazioni e per scoprire tutti i servizi offerti da Vivre Shabby Chic, scrivete una email a: vivreshabbychic@libero.it

9 gennaio 2015

La mia Pantry Room: una dispensa organizzata.

L'incipit di questo post è un messaggio per le mie care amiche e lettrici food bloggers: quante di voi sognano una Pantry Room ordinata, organizzata ed alla moda? Sono sicura che siete in tante. Io, che in cucina sono del tutto negata, ho deciso di concedermi una piccola, ma che dico piccola, minuscola stanzetta per mettere via la spesa e le scorte per le casa. Ora, voi, lo sapete. Quando mi metto in testa una cosa non c'è storia che possa farmi cambiare idea. Su Pinterest ci sono un'infinità di progetti per le dispense ed io non potevo non averne una! E così, armata di metro, matita e carta ho iniziato a prendere le misure per il mio progetto.


All'inizio volevo costruire un mobile vero e proprio da inserire nella Pantry, poi l'illuminazione: mensole! Mi son detta: verrà benissimo e non spenderò neanche un euro per realizzarla, userò legno in avanzo del pavimento delle stanze da letto ed il gioco è fatto. Ricordate i reggimensola "fai da te"? ( Ecco svelato dove ho utilizzato gli ultimi realizzati! - Leggi QUI ). Bè anche quelli saranno gratis! ;) Insomma,  ho trovato una soluzione facile, economica e veloce.


Le mensole sono state posizionate sulle tre pareti e formano un'unica struttura continua. Ho scelto di distanziarle, le une dalle altre, prendendo come riferimento la misura dei barattoli che voglio utilizzare per contenere pasta, farina o delle bottiglie che userò per le bibite.


Sembro maniacale, lo so… Ed in realtà lo sono! Quando lavoro ad un progetto devo realizzarlo esattamente come lo immagino nella mia testa valutando ogni singolo dettaglio con minuziosa attenzione. Nulla è lasciato al caso, insomma.


Per le luci, all'interno della Pantry Room, ho deciso di mettere un sensore di movimento in modo da non occupare spazio sulla parete posizionando un interruttore. In pratica, il sensore rileva il movimento e la luce si accende da sola. Così, entrando carica di buste della spesa, non devo fare alcuno sforzo per accendere la luce: che lusso! Ovviamente ho scelto un sensore minuscolo, di colore bianco che Davide ha posizionato in alto, sulla parete libera della porta d'ingresso alla stanza.



La lampada che ho scelto è in stile Industriale con pinza, ma vi confesso che non mi dispiacerebbe un bel lampadario a filo corto modello mongolfiera ( di quelli piccini con i cristalli, non so se avete presente ). Se riesco a trovare quello adatto sicuramente farò una pazzia e lo prenderò! Quando penso ad una dispensa organizzata mi riferisco all'ottimizzazione degli spazi. Ho deciso di utilizzare delle etichette adesive su ogni barattolo e di dividere gli spazi per settore: farine, snack, bevande, ecc ecc... Notare i secchi in latta per l'immondizia; inutile dire che anche su questi ho messo un'etichetta adesiva per differenziare la spazzatura. Appena li ho visti è stato amore a prima vista: potevo forse lasciarmeli scappare? ;) Peccato che le mie foto non rendano molto... ;(


Comunque mi son divertita come una matta sia nella progettazione che nella realizzazione e devo dire che sono felice del risultato. E finalmente, ora, ho anch'io una Pantry Room tutta mia! ;)

ph VIVRE SHABBY CHIC - Tutti i diritti riservati

Buona giornata!


P.S. La porta della Pantry è una porta di recupero che abbiamo trasformato in scorrevole, ve l'ho mostrata anche in un altro post. Se lo avete perso andate a curiosare QUI e se vi interessa capire come installare un kit scorrevole, leggete il mio post QUI.

Vi ricordo il link del mio nuovo profilo Facebook:

Account Page, per richiedere la mia amicizia sul social, clicca QUI.

P.S. Per consulenze d'arredo, informazioni e per scoprire tutti i servizi offerti da Vivre Shabby Chic, scrivete una email a: vivreshabbychic@libero.it




5 gennaio 2015

Progetti e propositi per un nuovo anno.

Buongiorno.
Eccoci qui: iniziamo assieme un nuovo anno! Avete preparato la classica lista dei buoni propositi? Io assolutamente sì.


Terminare i lavori in casa è sicuramente il progetto che mi sta più a cuore. Quest'anno, però, sarà particolare per me. Avete presente quella strana sensazione che a volte ti prende quando svolgi un lavoro che ti piace, ma che non ti soddisfa appieno? Quel costante senso di insoddisfazione che ti assale e la consapevolezza che il tuo destino sia da un'altra parte... Vi è mai capitato? Uhm... Ecco.


Quest'anno è l'anno giusto, non voglio più aspettare. Ho in mente alcune cose che mi vedranno impegnata. Non sarà facile, ma io so che quando mi metto in testa una cosa nulla e nessuno può fermarmi: paraocchi e via veloce verso l'obiettivo. ;)

Credits
Ed a proposito di obiettivi, non perdete il prossimo post. Perché? Bè, la mia Pantry Room è terminata e non vedo l'ora di mostrarvela! ;) Ora, però, raccontatemi dei vostri progetti per questo 2015... Sono curiosa! Buon inizio di settimana!

P.S.
Per seguirmi anche su Facebook e per non perdere neanche un post, cliccate "mi piace" sulla mia nuova pagina Vivre Shabby Chic by Carla Fiore ( per vederla vai QUI ). Se volete, invece, chiedere la mia amicizia Facebook, cliccate QUI ed inviatemi la richiesta: sarò felice di accogliervi ed aggiungervi nella lista contatti del mio nuovo account!