30 maggio 2014

Nel posto giusto, al momento giusto.

Eeeh, quando si dice essere nel posto giusto al momento giusto! Esco per una passeggiata tranquilla e rientro con una bella vecchia poltrona. Qualche matto l'ha abbandonata ed io l'ho adottata ovviamente. ^_^ Siete curiose? Ok, vi faccio vedere...


      

Non è bellissima ora, lo so, ma ha un buon potenziale. Riesco già a vederla accanto al mio nuovissimo portariviste ( Clicca QUI ) nell'angolo "relax".

      

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate: mi date qualche suggerimento interessate per il colore e la stoffa da usare per rimetterla a nuovo? ^_^

PH Vivre Shabby Chic - All Rights Reserved


Non credo di avere il tempo durante questo fine settimana, ma se mi date qualche bell'idea archivio e metto da parte! ...Devo terminare il lavoro alla mia Chippendale ( Clicca QUI ) e quindi gran parte del we lo dedicherò proprio a questo. Il resto, bè... Ho ancora mille cose da fare che non so da cosa inizierò...  Chi vivrà vedrà... ^_*

Buon fine settimana... 
A lunedì!


28 maggio 2014

Place Setting: 7 idee per 7 giorni.

Mi sono innamorata. Non posso più negarlo. A pensarci bene, più che amore è una vera e propria "ossessione". Di cosa sto parlando? Del Table e del Place Setting... Con lo studio del Galateo
( Hai perso il post di riferimento? Clicca QUI ) è arrivato l'interesse per l'allestimento della tavola curato in ogni piccolo dettaglio. Mi ritrovo, così, sempre alla ricerca di idee particolari che possano essermi d'ispirazione. Mi son detta: "Perchè si deve curare minuziosamente la tavola solo per un evento speciale!?" E così oggi, con questo post velocissimo, vi mostrerò 7 immagini con 7 idee ( una per ogni giorno della settimana), sperando di farvi cosa gradita. Io come sempre prendo spunto e poi vado a personalizzare.

 Giorno #1


 Giorno #2


 Giorno #3


 Giorno #4


 Giorno #5


 Giorno #6


 Giorno #7


Avrete notato che l'elemento "naturale" per me è fondamentale.
Fiori ed erbe aromatiche in casa non mancano mai...

Uhm... Sono sicura di non essere l'unica "Place Setting-dipendente" ! 
Uscite allo scoperto, forza, confessate se avete il coraggio!!! Ehehehe...

Un abbraccio
A venerdì!

26 maggio 2014

DIY: Un portariviste per l'angolo "relax".

Anche oggi, su Vivre Shabby Chic, realizziamo un oggetto utilissimo per la nostra casa. Dobbiamo impegnarci un pò di più rispetto ai soliti progetti tutorials, ma ne vale la pena credetemi. Ho sempre avuto un debole per le cassette in legno; nelle meravigliose case del nord europa sono ovunque: in cucina per contenere frutta e verdura, in sala accanto al camino per tener dentro la legna, in giardino per i vasi... Io ho pensato di modificare un pochino l'idea iniziale e creare così un portariviste diverso. Ho in mente di posizionarlo accanto ad una comodissima poltrona ( che il fato ha voluto gentilmente donarmi: l'ho trovata abbandonata in strada! ) nel mio piccolo angolo "relax". Siete pronte!? Si comincia...

Ci occorre:

- Tavole di legno ( anche di recupero )
- Seghetto alternativo
- Carta Abrasiva
- Colla Vinilica o Mille Chiodi
- Avvitatore e Viti
- Metro e Matita
- Vernice ad acqua ( del colore che preferite )
- Pennello
- Cera


Iniziamo col misurare le tavole: una volta deciso la misura della nostra cassetta, tracciamo un segno con la matita e tagliamo con il seghetto. Io ho voluto che fosse quadrata quindi ho tagliato quattro tavole da 50 cm. Con avvitatore e viti ho assemblato i pezzi. Se qualche pezzo del legno dovesse spaccarsi ( soprattutto se usate tavole di recupero ) la colla vinilica ( o la mille chiodi ) può esservi utile. Ho utilizzato, poi, altre vecchie tavole per realizzare la base. Dopo averle ritagliate a misura, ho lisciato i margini e poi le ho fissate alla struttura. Il più è fatto. Ho deciso, infine, di realizzare anche delle "maniglie" praticando semplicemente dei fori che ho, poi, modellato sino ad ottenere la forma desiderata. Ora dovete solo decidere come pitturarla. Io ho scelto il bianco ed ho effettuato un trattamento per ottenere un legno "macchiato".  Dopo la vernice ho dato una passata di cera ed ecco fatto... Il mio portariviste è pronto!



Scegliete il colore di pittura che preferite e personalizzate il progetto come più vi piace...


...Visto? Con poco possiamo realizzare oggetti molto utili per la nostra casa. Basta avere un pò di fantasia e tanta voglia di fare ed a noi quest'ultima, di certo, non manca, vero!? ^_^ Siamo sempre pronte per il lavoro e se, poi, il risultato è quello che vedete, bè... Non ne vale forse la pena!?

Buon inizio di settimana!
A mercoledì!


23 maggio 2014

Un arredamento semplice ed originale: Cornici che decorano.

Quando iniziamo ad ideare gli arredi che vorremmo in casa, non dobbiamo sempre pensare che per rendere bella la nostra abitazione c'è bisogno di un mobile o di un complemento arredo costoso e sofisticato. Ho imparato da tempo ad apprezzare la bellezza degli oggetti semplici. Ed oggi voglio parlarvi di uno di questi. La Cornice.

Credits
La Cornice come unica e vera protagonista: semplice, vuota, che non preserva una tela famosa e che non racchiude o circoscrive un soggetto. La si può pitturare, shabbare o lasciare naturale; può arricchire un corridoio, impreziosire la parete adiacente ad una scala, animare e rendere vivace una sala da pranzo. Persino in bagno può essere protagonista indiscussa.

Credits
Io, da anni, ne acquisto e ne raccolgo in strada. Spesso vengono gettati via vecchi oggetti che, ripensati in un particolare modo, posso rendere la nostra casa unica. Adoro il tono su tono: accostare, quindi, il colore della cornice a quello della parete su cui andrò a posizionarla.

Credits
Non mi dispiace, neppure, un bel contrasto che forse regala maggior rilievo ed importanza all'oggetto stesso. Che sia ovale, tonda, quadrata o rettangolare poco importa: possiamo utilizzarle sulla parete unendo più cornici di diverse forme o, se amiamo giocare con i colori, possiamo raggrupparle assieme pitturandole con vernici differenti.

Credits
Se poi, non amiamo utilizzarle vuote, possiamo sempre pensare di usarle con originalità: magari mettendo semplicemente, come soggetto, una bella carta da parati, elegante e dai colori tenui. Io che sono una fissata dei colori come beige, tortora, bianco, avorio non potrei mai optare per un colore troppo acceso.

Credits
Ora, però, non ditemi che non mi amate! ...Perchè? E' presto detto! ^_^ Ho pensato che non è semplice ideare una bella disposizione sulla parete, di queste cornici, senza fare prima mille tentativi. Non potete certo fare un'infinità di buchi sul muro e stare lì a martellare tutto il giorno! Ed allora ho fatto per voi ( ed anche per me ovviamente ) una bella ricerca sperando di trovare qualche schema che possa risolverci il problema: e l'ho trovato! ...Ok, confessate, ora mi amate sul serio... ^_* Ehehehe...

Credits
Utile, vero? ...Uuuhh... Sono una Santa! ^_* 

Ed a proposito di Santi... Nella speranza di fare miracoli in casa mia ( Ehehehe... )
Torno a lavorare, ci ritroviamo qui, puntuali, Lunedì!
Felice Week End!


21 maggio 2014

Come apparecchiare una tavola elegante: Le regole del Galateo.

Buongiorno care Amiche,
se come me siete alla ricerca di informazioni utili su come apparecchiare la tavola seguendo le regole del Galateo, bè oggi ho deciso di riportarvi semplicemente, attraverso questo post, tutto quello che ho letto online o su alcuni libri ( solitamente dedicati alla cucina ). E' da un pò che vorrei comprare un libro sul Galateo. E' lì sulla mia lista Desideri da qualche tempo: prima o poi lo acquisterò. ( Se avete qualche consiglio al riguardo, lo accetto volentieri! )

Credits
Indicazioni generali: se state organizzando un pranzo o una cena, l'invito deve giungere ai vostri ospiti almeno una settimana prima, in forma scritta, se si tratta di un evento formale. Nella preparazione del menù, bisogna avere l'accortezza di inserire pietanze che riescano a soddisfare i gusti di tutti i commensali. La tavola non dovrà essere troppo piccola, gli ospiti devono stare comodi ed a proprio agio, ma neppure troppo grande perchè troppa distanza fra gli invitati e voi raffredderebbe la conversazione. Ho trovato, poi, tutta una serie di regole ( ...Non poggiare i gomiti sul tavolo, non fumare, non dire mai: "Buon Appetito!",  ecc ecc ) che sinceramente accetto, ma non vorrei mai essere così fiscale in casa mia. Mi interessa di più capire bene come si apparecchia una bella tavola. E così ho continuato a documentarmi. Dunque, come disporre piatti, bicchieri e posate?

Credits
Piatti: Sottopiatto ultimo in basso, poi piatto piano per il secondo ed infine il piatto fondo.
Posate: A destra del piatto posizionate, partendo dall'esterno verso l'interno, forchetta da ostriche, cucchiaio da minestra, coltello da pesce, coltello da carne. A sinistra dei piatti, dall'esterno all'interno: forchetta da antipasto, forchetta da pesce, forchetta da tavola, forchetta da arrosto. In orizzontale davanti ai piatti sono posizionate le posate da frutta e dessert.
Bicchieri: In linea con la punta del coltello troviamo, in quest'ordine spostandoci verso l'esterno del piatto, bicchiere da acqua, poi vino rosso, vino bianco e se previsto un flute va posto dietro ai tre bicchieri principali.
Pane: Posizionato su un piattino in alto a sinistra.
Tovagliolo: A sinistra dei piatti.

Credits
Con uno schema davanti non è complicato ricordare tutto, lo userò per molto tempo, temo! Mi piacerebbe imparare però sono una creativa: vorrei conoscere bene le regole del Galateo, ma allo stesso tempo amo stravolgerle tutte! ^_* E così, come si dice? "Impara l'arte e mettila da parte...". Continuerò a studiare il Galateo, per una tavola elegante, e poi unirò al set table qualche mio personalissimo tocco in modo da renderla raffinata, ma anche originale.

Credits
Ovviamente, mie care amiche lettrici, accetto consigli e suggerimenti. Mi metto qui, comoda comoda, e vi leggo con interesse ed attenzione.

Vi auguro un delizioso Mercoledì!


P.S.
Portatemi fortuna: oggi per me è una giornata particolare.
Vi abbraccio!


Fonti: www.galateoitaliano.it
Fonti: www.voir.it

19 maggio 2014

DIY: Un segna-siepe facile e veloce.

Buongiorno Amiche,
che belle giornate ultimamente, eh!? Passare del tempo in giardino è davvero piacevole. E' da un pò che non pubblico tutorials e così oggi realizziamo insieme dei segna-siepe sempre utili per decorare il nostro giardino ( e per ricordare tutti i nomi delle nostre piante; non so voi, ma io le confondo sempre! =_=' ).

Ci occorre:
- Tavola di Compensato sottile.
- Seghetto Alternativo.
- Pittura Lavagna Nera.
- Colla a caldo.
- Carta Abrasiva.
- Pennello.
- Gessetto bianco.


La prima cosa da fare è sagomare il compensato ritagliando, con il seghetto alternativo, la sagoma dei nostri segna-siepe. Successivamente, con la carta abrasiva, lisciate bene i margini dei pezzi ottenuti. Iniziate a pitturare, con la vernice lavagna, la zona del rettangolino su cui andrete a scrivere con il gessetto. Passate due mani di vernice e lasciate asciugare bene. 


Infine, con la colla a caldo, assemblate i pezzi per terminare il progetto.



 


Semplici e veloci, graziosi da mettere nei nostri vasi o nelle nostre aiuole, utili e molto decorativi. Nel mio giardino utilizzo solo vecchi vasi in terracotta e con questi segna-siepe i vasi diventano ancor più belli, non trovate?  


Se non avete tempo per realizzarli: non disperate! Li potrete acquistare prestissimo direttamente nel mio Shop al piccolo prezzo di 1 euro cadauno. ^_^ 

PH Vivre Shabby Chic - All Rights Reserved
A presto, dunque, e buon inizio di settimana!


16 maggio 2014

Juta, legno naturale e bianco: i colori di casa mia.

Tanto per tenervi ancora un pò sulle spine e per incuriosirvi ( ^_* ) ho deciso di mostrarvi qualche scatto che ho fatto mentre stavo lavorando alla Testiera per la mia nuova camera da letto. 

 



Naturalmente ho rifinito con i chiodini da tappezziere...

 

...Riutilizzando quelli originali perchè lo sapete: io non butto via nulla! ^_^
( non potete immaginare che fatica raddrizzare tutte le punte! =_=' )

PH Vivre Shabbby Chic - All Rights Reserved
Insomma è stato un lavoro faticoso però tutto sommato divertente. Vi mostrerò la testiera ultimata non appena l'avrò posizionata e fissata sulla parete. Riuscirete a resistere? ^_* 

Ieri è arrivato il nuovo catalogo Farrow&Ball. E con i nuovi colori, ovviamente nuove indecisioni! Mannaggia a me: perchè l'ho ordinato? La scelta del colore delle pareti non è mai semplice. Per la mia abitazione sto scegliendo delle tonalità molto delicate, rilassanti. 

Credits
Amo il colore della juta unito a quello del legno naturale grezzo. E poi il bianco... Tutto gira attorno a questi abbinamenti. Un tocco d'eleganza Shabby, un pò di Vintage e poi Industrial quanto basta! Ogni dettaglio è curato, ogni singolo arredo è realizzato e pitturato dopo un attento studio. Nulla è lasciato al caso. Mi piace questo lavoro, mi sento perfettamente a mio agio quando devo iniziare a studiare un nuovo ambiente, quando devo scegliere il mobile adatto, i colori, i tendaggi. A volte l'ispirazione arriva all'improvviso, altre volte solo dopo giorni di riflessioni, ipotesi e decine di disegni modificati. Anche questo fine settimana sarà intenso: iniziamo a vedere ultimati alcuni lavori ( o magari manca pochissimo ) e non vorremmo neppure andare a letto per concludere presto. E così si lavora fino a svenire dal sonno! ...Scommetto che succede spesso anche a voi, eh!? ^_*

Vi auguro un delizioso fine settimana. 
Un abbraccio, a lunedì!


14 maggio 2014

Arredo e decoro "Low Cost": Uno stampo per il pavimento in legno.

Buongiorno Amiche,
oggi un nuovo appuntamento con la Rubrica Arredo e Decoro "Low Cost". Ormai siete abituate: qui, in Vivre Shabby Chic, la casa si arreda spendendo poco o nulla! A volte basta riutilizzare e recuperare vecchi oggetti, altre volte basta semplicemente ingegnarsi. In questo internet ci aiuta molto, infatti oggi voglio mostrarvi cosa ho scovato girovagando online.


Questo è un interessante stampo per realizzare un finto pavimento in legno. L'effetto finale non è male e non è neanche troppo difficile da realizzare. Vi basterà acquistare del cemento bianco e poi miscelarlo con coloranti specifici per avere la tonalità che vi interessa. Un nuova scoperta per me: non sapevo assolutamente che il cemento si potesse colorare! Ho trovato informazioni utili a riguardo su questo sito. Non è un sito specializzato, ma offre un buon punto di partenza per iniziare ad informarsi in tal senso se si è interessati.


L'effetto è straordinario, mi piace. Io ho intenzione di provarlo per realizzare un pavimento in finto legno all'esterno: utilizzando il cemento un pavimento simile non corre il rischio di rovinarsi con la pioggia o il gelo.

Credit
E così mi sono messa subito alla ricerca dello stampo: se vi interessa vi lascio QUI il link per acquistarlo.


Geniale ed assolutamente da provare! Io lo farò e poi vi mostrerò com'è venuto. ^_*

Buon mercoledì, do it yourself, a tutte voi!

P.S. Avete perso qualche post della rubrica "Arredo e decoro Low Cost " ? 
Cliccate QUI e QUI



12 maggio 2014

Creatività in cucina: la mia tecnica antistress.

Buongiorno,
non so voi, ma io quando mi sento nervosa cucino. Ho scoperto che è un ottimo rimedio contro lo stress ed è l'ideale per scaricare i nervi. In questo periodo posso mangiare pochissimo e solo determinati cibi però faccio la felicità di Davide preparando e sperimentando nuovi cibi... Ehm, nuovi per me, eh? Perchè magari mai cucinati prima! Ehehe... Comunque sto attrezzando la mia attuale cucina con tutti gli strumenti del mestiere. Volete vedere i miei ultimi acquisti? Ok, se proprio insistete... ^_^


Ho preso questo "rigagnocchi" ( ho scoperto da pochissimo che si chiama così: amiche foodbloggers confermatemi o smentitemi, grazie! ) che ho subito utilizzato per realizzare gnocchi ( rigati ovviamente ) impastandoli con friarielli lessati e tritati.


Chi li ha mangiati non si è lamentato, anzi ha chiesto il bissss! Eheheh... E poi non potevo non usare subito anche gli stampi per sagomare i miei ravioli che ho preparato con ricotta e spinaci.


Deliziosi anche questi e veramente facili da realizzare per  me che in cucina sono assolutamente negata. Forse la parte più "faticosa" è stata preparare la sfoglia ( rigorosamente a mano ). Faticoso, ma assolutamente utile per scaricare nervi. Ultimamente mi rilasso giocando in cucina e preparando diversi impasti ( con pomodoro, spinaci, asparagi, ecc ecc ) per realizzare pappardelle, fettuccine, maltagliati e tutto quello che mi passa per la testa.

PH Vivre Shabby Chic - All Rights Reserved

Naturalmente poi faccio un giro sui miei blog di cucina preferiti per avere qualche utile consiglio sui ragù e condimenti vari. Già che ci sono ne approfitto: se avete qualche ricettina sfiziosa per le mie pappardelle agli asparagi e spinaci fatemi sapere! ^_*

Buon inizio di settimana e che sia, per noi tutte, una settimana senza stress!

 ---- Ho letto un dialogo davvero simpatico ( non ricordo più dove ) fra un uomo ed una donna.
 Lui diceva a lei: " Cosa prendi per stare meglio!? " - E lei rispondeva: "Le distanze!" 
Geniale, no!? L'ho considerato un consiglio utilissimo! ----

Un bacio e ci vediamo qui, puntuali, mercoledì.

P.S.
La Testiera per il mio letto (se hai perso il post, vai QUI )
è terminata e non vedo l'ora di mostrarvela ed anche il mio Shop sta per arrivare...
Che lumaca sono! Ahahahah... Chiedo Venia! =_='